Colloraci - Cudduraci calabresi


Cudduraci


"Colloraci" o meglio "Cudduraci" nome dialettale sono tipici dolci calabresi del periodo Pasquale. Buoni da mangiare così come sono o la mattine inzuppati nel latte *_*. Ideali ovviamente da portare nelle scampagnate di pasquetta sperando nel bel tempo.
I "Cudduraci" hanno un'antichissima tradizione e per questo abbiamo contattato una signora reggina, che tanto ringraziamo, che ci ha fornito la sua personale ricetta tramandata da generazioni.


Ingredienti
  • 1 Kg di farina;
  • 4 uova;
  • 250g di margarina vallè o burro;
  • 400 g di zucchero;
  • 2 arance;
  • 1 pizzico di sale;
  • 1 bicchierino di vermouth o liquore mandarinetto rigorosamente fatto in casa;
  • 2 bustine di lievito per dolci ( o ammoniaca);
  • tante uova sode;
  • diavolini.

Preparazione

L'impasto è quasi identico a quello dei petrali (altro tipico dolce calabrese). Disporre la farina sul piano di lavoro a realizzare la classica forma a fontana. Al centro mettere il lievito o l'ammoniaca, il pizzico di sale le uova e cominciare ad amalgamare il tutto con le mani. Pressare e lavorare la pasta sino ad ottenere un composto ben amalgamato e di un color giallognolo uniforme. Lasciare riposare. Col mattarello stendere la pasta e cominciare a ritagliare, con una rotellina da cucina varie forme. Potete utilizzare delle sagome di cartoncino pre ritagliate per ottenere oggetti e aniamali. Le tipiche sono il cuore, la colomba, la pera, ma anche trecce chiuse, panieri, bambole... Fate assumere ai "cudduraci" qualsiasi forma fantasiosa desiderate. Disponete al centro delle forme un uovo sodo o a seconda delle dimensioni anche tre....ricordare la regola che si vuole le uova in numero dispari e ricopriamo con altro impasto. Cospargere di diavolini..

Cudduraci

Cudduraci

Spennellare con un pò di uovo e a forno caldo cuocere per circa 30minuti a 180gradi. Il risultato dovrebbe essere simile a quello riportato in foto all'inizio o sotto...

Cudduraci

Vedete, questo cuore è il classico dolce che regala la ragazza calabrese (zita) al suo ragazzo come simbolo d'amore. Secondo la tradizione la quantità di uova che contiene esprimerebbe tutto il sentimento provato. Quindi nel dubbio abbondate sempre...

Buon Appetito Clo&Demk




ARTICOLI CORRELATI



Le camille di MariaSalame al cioccolato di MariaDolce al Mars di Maria Dattola
TiramisùCoppa del nonno, ricetta di cricriCrostata di fragole e crema di latte di Cricri
StruffoliFrullato, fragole banane pere e melePastiera
Petrali, dolci calabresiCioccolata calda con pannaTorroncini bacettiCudduraci, colloraci, dolci calabresiLo Zuccotto alla fruttaFrittelleTorta alle moreDolce al coccoMuffinCiambella All'AranciaTortino con cuore di cioccolato caldo, Peppe MegaliBiscotti Assortiti


Questo post ti è piaciuto? Lascia un commento o iscriviti alla newsletter così rimarrai sempre aggiornato sui nuovi contenuti!


2 commenti to "Colloraci - Cudduraci calabresi"

  • E' una ricetta perfetta!!! Li ho fatti l'anno scorso sono facilissimi e riuscitissimi, davvero buoni! Sono tornata per la ricetta dei petrali: non vedo l'ora di farli. Grazie!!!

  • Buonissimi adesso Pasqua si avvicina :D...diamoci dentro con questi dolci fantastici..

    Agochef
    visita anche tu il mio blog

    http://provadelcuoco.blogspot.com/

Posta un commento

Senza di te questo blog si riduce a ben poco...
Per info guida commenti blogger

Trovaci su Facebook

Cerca con Google
Ricerca personalizzata

CONTATORE VISITE

SIETE TROPPI!!!


Segnalaci

Imaniaci di Clo&demk

Lettori fissi

Articoli recenti

Commenti Recenti

Tienimi aggiornato


Per ricevere i nuovi post direttamente sulla tua posta elettronica, inserisci il tuo indirizzo email:


oppure iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!

Sostienici!

Ti siamo stati d'aiuto o ti piace il nostro blog? Sostienici offrendoci un caffè...

Post of week

Dal Web...



Vi consigliamo:
Crocieristi Italiani
Modo Mirino
migliori jackpot casinò
Aereoporto Reggio Calabria

Creative Commons License, se copi un contenuto avvisa l'autore
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons.

Archivio Blog